PRESENTATI I XX’ GIOCHI GIOVANILI DELLA BANDIERA

Nella suggestiva cornice del chiostro della Pinacoteca si è tenuta sabato scorso la conferenza stampa di presentazione dei ventesimi Giochi Giovanili della Bandiera, il campionato italiano sbandieratori riservato agli under 15 che si terrà a Volterra il 23, 24 e 25 giugno prossimi.
Gli onori di casa li ha fatti il Sindaco Marco Buselli che ha sottolineato la soddisfazione della città ad ospitare un campionato italiano di una disciplina che rappresenta il biglietto da visita di Volterra. Anche l’Assessore Alessia Dei ha voluto manifestare l’entusiasmo con cui l’Amministrazione Comunale ha deciso di collaborare con il Gruppo Storico per il raggiungimento di questo obbiettivo.
Delegato della Federazione Italiana Sbandieratori era Giorgio Tognetti che ha portato il saluto della Fisb e del suo presidente Antonella Palumbo che non ha potuto presenziare alla conferenza stampa. Tognetti ha poi elogiato l’organizzazione e la città di Volterra come sede ideale per i giochi.
Fra le autorità presenti c’era Roberta Benini,  presidente del Comitato Rievocazioni Storiche della Regione Toscana la quale ha rimarcato come l’orgoglio di portare a Volterra un campionato italiano sia condiviso dai cittadini e dal Comitato stesso e che tutti gli sforzi e i sacrifici dell’organizzazione saranno ripagati nel vedere Volterra invasa da ragazzini festanti alla ricerca del titolo italiano.
Infine ha parlato il presidente del Gruppo Storico Sbandieratori Stefano Borghi che ha esposto il programma e la struttura della manifestazione.
Intanto i numeri: sono 38 i gruppi partecipanti provenienti da ogni parte d’Italia per un totale di oltre 700 atleti di età compresa fra gli 8 e i 15 anni.
Oltre 1200 gli accompagnatori al seguito già prenotati fra genitori, allenatori e simpatizzanti che hanno preso d’assalto alberghi, agriturismi e strutture varie dove nei tre giorni di gara, ad un mese dall’evento, non si trova posto fino a Pontedera, Poggibonsi o sulla costa, insomma una grossa risposta all’iniziativa.
Due le piazze impegnate per le gare: Piazza dei Priori che ospiterà la cerimonia di apertura venerdì 23 oltre alle gare di piccola e grande squadra; Piazza S.Giovanni per i singoli e le coppie.
In via Roma saranno allestiti gazebo per lo stazionamento dei gruppi mentre la Piazza della Pescheria servirà per il riscaldamento degli atleti. I pasti ai ragazzi saranno distribuiti in più turni sotto le logge di Piazza mentre saranno organizzate escursioni guidate ai principali monumenti per gli ospiti. Insomma una logistica impeccabile come è nello stile del gruppo di Via Firenzuola ormai esperto nell’organizzazione di simili eventi.
La conferenza si è conclusa con un aperitivo nel giardino della Pinacoteca.
I XX Giochi Giovanili è il quarto campionato italiano organizzato a Volterra. Il primo fu nel 1984 con i VI Giochi assoluti della Bandiera caratterizzati dal mal tempo che flagellò la manifestazione per tutto il weekend. Volterra conquistò ben due medaglie d’argento nella grande squadra e nei musici.
Nel 1987 insieme a Bologna furono disputati i VII Giochi assoluti dove arrivarono i primi titoli nazionali di Alessandro Benassai nel singolo, titolo che tenne fino al 1994 e dei musici ripetuto per ben 5 anni consecutivi.
Primo campionato under a Volterra arrivò nel 2010 con la XIII edizione dei Giochi Giovanili e per i biancorossi fu un trionfo: ben sei titoli nazionali, due nel singolo di prima e seconda fascia (Gioele Gabellieri e Valentina Ferti), due nella coppia sempre di prima e seconda fascia (Gabellieri/De Amicis e Pucci/Arzilli), la grande squadra in seconda fascia e i musici in seconda fascia.

Lascia un commento